BUONE VACANZE A TUTTI! CI RIVEDIAMO LUNEDI’ 31.08.15

Martedì, 19 Luglio 2016

La rivista Abitare racconta l'immobile di Macedonio Melloni

Abitare pubblica la storia, l'idea, il progetto e la realizzazione del palazzo di cui siamo incaricati per la promozione e la vendita.
Onorati di portare l'eccellenza ai nostri clienti.
Leggi tutto l'articolo

Mercoledì, 19 Febbraio 2014

compravendita casa, ecco come sono cambiate le imposte sulla prima e sulla seconda abitazione

Il 2014 ha portato con sé una piccola grande rivoluzione per quanto riguarda la tassazione indiretta sulla compravendita immobiliare.
Le novità riguardano le imposte di registro e catastali, che in generale sono ridotte rispetto al carico che gravava prima sugli acquirenti, ma vediamo nel dett.....
Leggi tutto l'articolo

Il 2014 ha portato con sé una piccola grande rivoluzione per quanto riguarda la tassazione indiretta sulla compravendita immobiliare.
Le novità riguardano le imposte di registro e catastali, che in generale sono ridotte rispetto al carico che gravava prima sugli acquirenti, ma vediamo nel dettaglio tutte le modifiche

prima casa
acquisto da privato

imposta di registro: 2%

imposta catastale fissa: 50 euro

imposta ipotecaria fissa: 50 euro

prima casa
acquisto da impresa costruttrice (o di ristrutturazione) quando i lavori sono stati completati da un massimo di cinque anni

iva: 4%

imposta di registro fissa: 200 euro

imposta catastale fissa: 200 euro

imposta ipotecaria fissa: 200 euro

prima casa
acquisto da impresa costruttrice quando i lavori sono stati ultimati da più di cinque anni o se si acquista da un'impresa non costruttrice che si occupa solo della compravendita

iva: esenzione

imposta di registro: 2%

imposta catastale fissa: 200 euro

imposta ipotecaria: 200 euro

seconda casa
acquisto da un privato, da un'impresa non costruttrice o da un'impresa costruttrice cinque anni dopo la fine dei lavori

imposta di registro: 9%

imposta catastale fissa: 50 euro

imposta ipotecaria fissa: 50 euro

seconda casa
acquisto da un'impresa costruttrice entro 5 anni dalla fine dei lavori

iva: 10%

imposta di registro fissa: 200 euro

imposta catastale fissa: 200 euro

imposta ipotecaria fissa: 200 euro

Chiudi tutto

Giovedì, 16 Maggio 2013

Offerta fino a fine giugno

Un'interessante ECO-PROMOZIONE promossa da Ducati Case: appartamento con parcheggiata nel box un'auto elettrica in omaggio.
In via Foppa 49 vendiamo eleganti appartamenti in un moderno palazzo di recente costruzione con inclusa nel prezzo un'auto elettrica, con box predisposto per ricaricare il.....
Leggi tutto l'articolo

Un'interessante ECO-PROMOZIONE promossa da Ducati Case: appartamento con parcheggiata nel box un'auto elettrica in omaggio.
In via Foppa 49 vendiamo eleganti appartamenti in un moderno palazzo di recente costruzione con inclusa nel prezzo un'auto elettrica, con box predisposto per ricaricare il tuo nuovo mezzo ecologico.

Chiudi tutto

Martedì, 23 Ottobre 2012

Nominati i nuovi Vice Presidenti di Aspesi Milano

Su designazione del Presidente Aspesi Milano Paolo Manzoni, il Consiglio Direttivo del 23 ottobre u.s. ha ratificato la nomina di Antonio Anzani, Sebastiano Cavalieri Ducati, Franco Festorazzi e Alberto Moro quali nuovi Vice Presidenti di Aspesi Milano.
Complimenti a tutti per le nomine e buon.....
Leggi tutto l'articolo

Su designazione del Presidente Aspesi Milano Paolo Manzoni, il Consiglio Direttivo del 23 ottobre u.s. ha ratificato la nomina di Antonio Anzani, Sebastiano Cavalieri Ducati, Franco Festorazzi e Alberto Moro quali nuovi Vice Presidenti di Aspesi Milano.
Complimenti a tutti per le nomine e buon lavoro!

Chiudi tutto

Mercoledì, 04 Luglio 2012

Intervista di Attico a Augusta Enoch Cavalieri Ducati

Il 27 giugno 2012 Attico intervista il presidente di Ducati Case Augusta Enoch Cavalieri Ducati, una sintetica panoramica di come opera Ducati Case sul mercato nazionale ed internazionale, con una visione dell'andamento del mercato immobiliare di lusso.
Leggi tutto l'articolo

Il 27 giugno 2012 Attico intervista il presidente di Ducati Case Augusta Enoch Cavalieri Ducati, una sintetica panoramica di come opera Ducati Case sul mercato nazionale ed internazionale, con una visione dell'andamento del mercato immobiliare di lusso.

Chiudi tutto

Lunedì, 16 Aprile 2012

Congresso Prestige MLS a Venezia

Si è concluso con successo il 3° Congresso annuale di Prestige MLS a Venezia grazie alla perfetta organizzazione di Prestige MLS e alla calorosa partecipazione dei membri del Club.
Ogni anno sempre più interessante e coinvolgente con speakers d'eccezione.
Una grande serata con la Prestige .....
Leggi tutto l'articolo

Si è concluso con successo il 3° Congresso annuale di Prestige MLS a Venezia grazie alla perfetta organizzazione di Prestige MLS e alla calorosa partecipazione dei membri del Club.
Ogni anno sempre più interessante e coinvolgente con speakers d'eccezione.
Una grande serata con la Prestige MLS Awards Ceremony, due italiani vincono rispettivamente Best Prestige MLS Partner e Best Brand Integration!
Congratulazioni a Francesco Papurello, Ducati Case srl e agli altri vincitori.
Molto interesse ha sucitato nella platea internazionale il progetto di sviluppo immobiliare a Venezia delle "Residenze Orto Botanico" presentato da Ducati Case nel corso del congresso, conclusosi con l'assegnazione di tre week end in un hotel 5 stelle lusso offerti dalla San Giobbe srl, società proprietaria sviluppatrice del progetto.

http://www.prestige-mls.com/blog/2012/04/18/congresss-over-thank-you-everybody-we-miss-you-already/

Intervista di Quotidiano Immobiliare http://www.quotidianoimmobiliare.tv/2708/Prestige-MLS-Luxury-Real-Estate-Congress

Chiudi tutto

Venerdì, 23 Marzo 2012

Prestige MLS Luxury real estate Congress

Il 12 e il 13 Aprile si terrà il 3° Prestige MLS Luxury real estate Congress.
Quest'anno la città destinata ad ospitare l'evento più importante nella Comunità Luxury Real Estate è la "nostra" pittoresca Venezia.
Ogni anno Il Prestige MLS Congress riunisce professionisti provenienti da azie.....
Leggi tutto l'articolo

Il 12 e il 13 Aprile si terrà il 3° Prestige MLS Luxury real estate Congress.
Quest'anno la città destinata ad ospitare l'evento più importante nella Comunità Luxury Real Estate è la "nostra" pittoresca Venezia.
Ogni anno Il Prestige MLS Congress riunisce professionisti provenienti da aziende leader nel settore di immobili di lusso di tutto il mondo.
Quest'anno Ducati Case sarà presente come partecipante e come relatore, presentando un importante progetto di futura realizzazione proprio sul territorio di Venezia.
Durante il Congresso verranno consegnati dei premi alle migliori agenzie nei vari settori, i nominati sono già on line: Ducati Case nominata insieme ad altre 4 agenzie per il premio "Best Brand Integration" non potrà mancare a questa elettrizzante cerimonia.

http://www.prestige-mls.com/blog/2012/03/06/prestige-mls-3rd-annual-congress-awards-winning-ceremony-in-collaboration-with-barth-jewels/

Chiudi tutto

Martedì, 20 Marzo 2012

Equinozio di Primavera, il Primo Giorno di Primavera

20 Marzo 2012, l’aria è frizzante già da diversi giorni, ma oggi è ufficialmente il primo giorno della Primavera 2012.
Anche Google festeggia con un Doodle la Primavera sulla sua homepage.
Quest’anno i meteorologi danno temperature sopra la media stagionale (21/23°) con poche ma violenti .....
Leggi tutto l'articolo

20 Marzo 2012, l’aria è frizzante già da diversi giorni, ma oggi è ufficialmente il primo giorno della Primavera 2012.
Anche Google festeggia con un Doodle la Primavera sulla sua homepage.
Quest’anno i meteorologi danno temperature sopra la media stagionale (21/23°) con poche ma violenti piogge.
Forti temporali faranno rivitalizzare le piante e i nostri polmoni.
Non a caso il 25 Marzo è previsto un Blocco del Traffico a Milano "DomenicaAspasso”.
In astronomia, si definiscono equinozi i due istanti nel corso dell’anno in cui il Sole si presenta all’intersezione tra l’eclittica e l’equatore celeste, (il Sole si trova perpendicolare all’equatore e la separazione tra zona illuminata e zona in ombra della Terra passa per i poli).
Nell’emisfero settentrionale, l’equinozio di marzo (che cade il 20 o 21 marzo) è l’equinozio di primavera, e l’equinozio di settembre (che cade il 22 o il 23 settembre) è l’equinozio d’autunno; nell’emisfero meridionale, questi termini sono invertiti.
Visto su:
Mondoinformazione
Wikipedia

Chiudi tutto

Lunedì, 12 Dicembre 2011

Milano, un vero successo per l’ Open House by Ducati Case

Come da programma, lunedì 5 dicembre scorso, si è svolta nell'affascinante quartiere di Brera, l’ Open House organizzata da Ducati Case.
Calorosamente accolti da tutto il team Ducati Case, si sono aperte le porte di un edificio originario del ‘600, con affaccio su una tipica corte di ringhiera .....
Leggi tutto l'articolo

Come da programma, lunedì 5 dicembre scorso, si è svolta nell'affascinante quartiere di Brera, l’ Open House organizzata da Ducati Case.
Calorosamente accolti da tutto il team Ducati Case, si sono aperte le porte di un edificio originario del ‘600, con affaccio su una tipica corte di ringhiera milanese, convertito nel tempo in funzione delle necessità del contesto economico che lo ospita, trasformandosi da un’ antica ghiacciaia ad un moderno open space multi-volumi, ispiratore di insediamenti dinamici e prestigiosi.
Ducati Case raccoglie la sfida lanciata alle agenzie immobiliari che prevede innovazione, fantasia e coraggio nel cambiare le regole della comunicazione e della ricerca di visibilità per il proprio lavoro ed i propri immobili di prestigio.
Una piacevole serata che ha visto accorrere con entusiasmo molti professionisti del settore, oltre che numerosi clienti ed amici, complice anche il magico clima Natalizio.

Chiudi tutto

Lunedì, 28 Novembre 2011

Dichiarazione delle prestazioni energetiche degli edifici negli annunci commerciali

Delibera IX/2555 del 24/11/2011 della Giunta regionale della Lombardia

L’obbligo dell’indicazione della classe energetica negli annunci commerciali è oggetto di un decreto nazionale approvato dal Consiglio dei Ministri all’inizio di quest’anno che recepisce la direttiva comunitaria 2009/28/CE .....

Leggi tutto l'articolo

Delibera IX/2555 del 24/11/2011 della Giunta regionale della Lombardia

L’obbligo dell’indicazione della classe energetica negli annunci commerciali è oggetto di un decreto nazionale approvato dal Consiglio dei Ministri all’inizio di quest’anno che recepisce la direttiva comunitaria 2009/28/CE e stabilisce la sua entrata in vigore al 1° gennaio 2012.
Ogni regione ha competenza diretta a regolamentare la materia, la delibera della giunta regionale lombarda, di cui all’oggetto, ha previsto che l’obbligo di dichiarazione delle prestazioni e delle classi energetiche degli edifici oggetto di annunci commerciali per la vendita e per la locazione (giornali, manifesti, volantini, siti web, spot radio e televisivi) sia da considerarsi in capo a tutti i soggetti che effettuino l’annuncio (”persona fisica, società, cooperativa, associazione, fondazione, ente pubblico o privato, ecc.”).

Chiudi tutto

Mercoledì, 16 Novembre 2011

I sette errori di chi compra o vende senza agenzia

In un momento difficile per il mercato immobiliare anche la gestione e le azioni da compiere per poter portare a termine una compravendita, sia da parte del venditore che dell'acquirente, richiedono sempre di più l'intervento di intermediari immobiliari professionisti, in alternativa, se si è a digi.....
Leggi tutto l'articolo

In un momento difficile per il mercato immobiliare anche la gestione e le azioni da compiere per poter portare a termine una compravendita, sia da parte del venditore che dell'acquirente, richiedono sempre di più l'intervento di intermediari immobiliari professionisti, in alternativa, se si è a digiuno sulle questioni del mercato, questi possono essere i sette peccati capitali che mandano all'aria le cose.

1. Ignorare la gestione di una vendita

Nella maggior parte dei casi i venditori privati conoscono appena le innumerevoli gestioni che può richiedere una vendita, l'attenzione delle chiamate e delle visite, la complessa redazione che prevede l'elaborazione di un contratto di compravendita, l'accompagnamento e la preparazione della scrittura notarile, l'aiuto nella valutazione fiscale dell'immobile o nel cambiamento dei dati catastali, sono soltanto alcuni esempi delle cose che si possono non sapere sulla vendita. Aspetti che, al contrario, vengono offerti dagli agenti immobiliari, visto che offrono un'assistenza totale che abbraccia tutti gli aspetti del processo, dal momento in cui si firma fino alla vendita, passando per i servizi notarili.

2. Dare un prezzo sbagliato

La valutazione della proprietà è un altro punto da tenere in conto. I venditori tendono a valutare i propri immobili al di sopra del prezzo del mercato, il che gli fa incappare in una forte discesa delle possibilità di vendita, così come il rallentamento della stessa. Infatti in molte occasioni i proprietari degli immobili sono incapaci di vedere la propria casa oggettivamente, e sottovalutano i difetti invece importanti che ha la propria casa, il che li porta a pensare a prezzi molto più alti a quelli di mercato. Per questo motivo, è consigliabile che l'agente immobiliare realizzi prima un esaustivo studio del mercato personalizzanto per ogni cliente a seguito del quale gli consiglia il prezzo di vendita iniziale.

3. Non filtrare le visite

Al momento di far vedere una casa, il venditore anche incorre in una serie di errori che possono rendere molto difficile la vendita. La necessità di stabilire un filtro alle visite è un aspetto di cui appena si tiene conto, e che in molte occasioni il venditore non pensa al fatto che non tutti coloro che prenotano una visita della propria casa sono potenziali acquirenti ma solo curiosi o anche possibili fregature.

4. Sbagliare nel procedimento di acquisto

In questo senso, i venditori non sono gli unici a commettere errori al momento di realizzare un'operazione immobiliare. In molti casi l'acquirente non pensa ad aspetti invece essenziali come le spese addizionali rispetto al prezzo d'acquisto dell'immobile o la documentazione necessaria. Per questo motivo, un professionista del settore deve sempre realizzare uno studio finanziario previo e senza costi aggiuntivi sul possibile acquirente, grazie ai quali il cliente verrà a conoscenza di tutto e non avrà imprevisti sul potenziale economico reale su cui faceva affidamento, così come le spese che devono essere assunte per il precedente proprietario e la conferma che l'immobile che sta acquistando è svincolato da rincari economici. Da qui la necessità di realizzare filtri ai clienti acquirenti in funzione del proprio interesse reale e delle proprie necessità e possibilità di acquisto.

5. Arredamento troppo personale

Un altro aspetto da sottolineare nelle compravendite tra privati è il fatto che molti venditori si considerano i più adatti a mostrare la propria casa, senza prendere in considerazione i benefici di mostrare agli acquirenti una casa totalmente spersonalizzata e svincolata emozionalmente dalla persona che la sta mostrando. Tecniche come quella dell'home staging, molto comuni negli stati uniti, ad esempio e che consiste nell'arredare gli immobili spersonalizzandoli e tirando fuori il meglio da essi, è utilizzata molto di frequente dagli agenti immobiliari che così riescono a rendere molto più appetibili le case per gli acquirenti.

6. Rifiutarsi di vendere in esclusiva attraverso un'agenzia

Le agenzie non possono prescindere dai benefici di lavorare in esclusiva, un aspetto che risulta difficile da capire per i clienti, ma che migliora e accelera di molto i risultati di vendita. Se un'agenzia ha contratti in esclusiva lavorerà in maniera costante e personalizzata. Questa personalizzazione che solo dà contratti in esclusiva fa in modo che gli agenti immobiliari siano responsabili del tutto della vendita della propria lista di case e concentrino tutti gli sforzi necessari per posizionarle e localizzare così un acquirente ideale di questi immobili.

7. Fare a meno di un piano marketing

A seconda delle necessità del cliente, e tenendo da parte la capacità dell'agente, è consigliabile realizzare un piano di marketing con un successivo piano d'azione pubblicitaria, anche personalizzadolo a seconda del cliente. Aspetti questi, che senza dubbio conosce soltanto un agente immobiliare, data la sua lunga esperienza e la conoscenza del settore e del processo di vendita.

Tutti questi aspetti mettono in luce come sia consigliabile fare affidamento su professionisti al momento di vendere o comprare un immobile.

Chiudi tutto

Martedì, 18 Ottobre 2011

Il grattacielo più alto d'Italia si mette la corona

I 161,3 metri di Palazzo Lombardia, il grattacielo inaugurato solo pochi mesi fa e diventato il quartier generale della Regione, da qualche giorno non sono più il punto più alto della città di Milano e del paese.

All'ora di pranzo di domenica, infatti, la nuova Torre Garibaldi misurava 230 met.....

Leggi tutto l'articolo

I 161,3 metri di Palazzo Lombardia, il grattacielo inaugurato solo pochi mesi fa e diventato il quartier generale della Regione, da qualche giorno non sono più il punto più alto della città di Milano e del paese.

All'ora di pranzo di domenica, infatti, la nuova Torre Garibaldi misurava 230 metri dal suolo, il doppio del Duomo di Milano e 4 volte la torre di Pisa.

C'é voluto un elicottero americano di solito utilizzato per le manovre sulle piattaforme petrolifere, per portare in più riprese, la guglia sulla cima della torre.

La posa degli ultimi tronconi dello spire, l'antenna di 78 metri che in tutto pesa 500 tonnellate fra acciaio, lamiere perforate e vetri, è stata seguita da oltre 400 persone con teleobiettivi e binocoli dai vari punti di osservazione organizzati per l'evento.

In 5 momenti l' elicottero ha scaricato sulla sommità, aiutato da alcuni operai, elementi della struttura per 18 tonnellate e sul punto più alto è stata messa una bandiera tricolore per i 150 anni dell'unità d'Italia.

La torre da primato fa parte del nuovo centro direzionale di Porta Nuova, realizzato dalla società immobiliare Hines e uno dei progetti di riqualificazione (come citylife, che riguarda l'area della vecchia fiera) che sta cambiando lo skyline della città.

La cittadella trasformerà l'area compresa fra la stazione Centrale e la stazione di porta Garibaldi.

Il disegno dell'edificio, che ospiterà la sede del gruppo Unicredit, è firmato dall'architetto argentino Cesar Pelli e tutti da record sono anche gli altri numeri della struttura, visibile a 10 chilometri d distanza e che può essere 'scalata' in ascensore in soli 58 secondi.

Il primato di altezza è stato battuto di quasi 70 metri e i 108 metri e mezzo della Madonnina del Duomo come i 106 della Torre Velasca sono ormai lontani anni luce.

Chiudi tutto

Lunedì, 25 Luglio 2011

150 anni d'immobili

In occasione dei 150 anni dell'unità d'Italia abbiamo deciso di rendere omaggio all'incredibile patrimonio immobiliare della penisola, convinti che le case siano in grado di esprimere appieno l'identità del nostro paese.
Giovedì 17 marzo è stata la festa nazionale dei 150 anni dell'unità d'Ita.....
Leggi tutto l'articolo

In occasione dei 150 anni dell'unità d'Italia abbiamo deciso di rendere omaggio all'incredibile patrimonio immobiliare della penisola, convinti che le case siano in grado di esprimere appieno l'identità del nostro paese.
Giovedì 17 marzo è stata la festa nazionale dei 150 anni dell'unità d'Italia. Vi invitiamo a fare un viaggio nella storia d’italia attraverso le sue case.

dall'unità d'Italia al 1900

su tutta la penisola si diffondono i palazzi neoclassici di stile umbertino e i portici diventano un segno distintivo delle città italiane.
Nelle zone operaie nascono le case di ringhiera, mentre nelle campagne le case padronali sono ancora il centro della vita contadina

dal 1900 al 1910

l'industria marca sempre di più il paesaggio urbano, allo stesso tempo arrivano le mode architettoniche eccentriche, con il neogotico in testa.
Il neoclassico si stabilizza come elemento ricorrente delle province italiane

dal 1910 al 1920

la borghesia cittadina si lascia andare alle mode: il liberty e il neogotico marcano il decennio mentre la casa di ringhiera è la soluzione più diffusa per le classi operaie

dal 1920 al 1930

il liberty spopola, dalla metropoli alla provincia

dal 1930 al 1940

il ritorno all'ordine dell'architettura fascista si fa sentire ovunque, fino alla costruzione delle famose ville littorie

dal 1940 al 1950

i criteri del fascismo perdurano ancora a lungo, mentre le città bombardate guardano alla ricostruzione secondo le nuove possibilità offerte dai nuovi materiali e dalle rinnovate tecniche costruttive

dal 1950 al 1960

arriva il boom economico e le città si affermano definitivamente come il centro dell'economia italiana.
Nuovi investimenti, spazi più grandi, l'arrivo del riscaldamento e degli elettrodomestici, riempiono l'italia di palazzi solidi e funzionali

dal 1960 al 1970

il benessere economico si slancia nei nuovi simboli della vita contemporanea: i grattacieli si diffondono per il paese.
Internamente predominano le decorazioni colorate, le piastrelle e i tessuti optical

dal 1970 al 1980

il modello predominante del palazzo solido ed equipaggiato comincia a lasciare il passo ad altre soluzioni più variate.
Ritorna la voglia di piccolo e le dimensioni degli edifici si riducono

dal 1980 al 1990

il giardino condominiale è il segno dei tempi, la città sfuma verso l'hinterland, alla ricerca di nuovi spazi e un tessuto considerato più umano.
I palazzi, ma anche gli ambienti interni, si fanno più piccoli.
Si cerca il silenzio e una distanza di sicurezza dai ritmi della vita lavorativa

dal 1990 al 2000

il condominio con giardino si evolve nel complesso residenziale.
Il verde e gli spazi comuni si ampliano e qualcuno sceglie direttamente la villetta a schiera, come soluzione intermedia tra il condominio e la villa unifamiliare, continua l'allontanamento dai centri delle città

dal 2000 ai nostri giorni

risparmio energetico, pannelli solari, installazioni domotiche sono i nuovi concetti dell'architettura civile, mentre il design fa irruzione negli ambienti interni.
Si recuperano i vecchi fabbricati operai e i centri storici rinascono.
Ma la rivoluzione energetica arriva dalla provincia.

Il settore immobiliare presenta un andamento ciclico ma sostanzialmente sempre crescente dagli anni settanta ad oggi

e la storia continua.........

Chiudi tutto

Venerdì, 29 Aprile 2011

Ducati Case raggiunge il Business Club Prestige MLS: una nuova agenzia Milanese che aggiunge valore alla rete esistente

Il Club Prestige MLS conta un nuovo Membro: l’ agenzia milanese Ducati case.
Un team degno di nota, rappresentato dall’ esperienza di lunga data e dalla passione della Sig.ra Augusta Enoch Cavalieri Ducati, dal dinamismo e dalla professionalità di Sebastiano Cavalieri Ducati e dal senso del gus.....
Leggi tutto l'articolo

Il Club Prestige MLS conta un nuovo Membro: l’ agenzia milanese Ducati case.
Un team degno di nota, rappresentato dall’ esperienza di lunga data e dalla passione della Sig.ra Augusta Enoch Cavalieri Ducati, dal dinamismo e dalla professionalità di Sebastiano Cavalieri Ducati e dal senso del gusto e dell’ innovazione della Sig.ra Emanuela Cossutti Cavalieri Ducati.

Chiudi tutto

Lunedì, 01 Marzo 2010

'Aspesi Milano' per agevolare il cammino di Federimmobiliare

Aspesi, l’Associazione Nazionale tra le Società di Sviluppo e Promozione Immobiliare, si riorganizza in vista della creazione di Federimmobiliare e dell’integrazione associativa tra Aspesi e Assoimmobiliare. Il Consiglio Direttivo dell’Associazione, su proposta del Presidente Federico Oriana, ha del.....
Leggi tutto l'articolo

Aspesi, l’Associazione Nazionale tra le Società di Sviluppo e Promozione Immobiliare, si riorganizza in vista della creazione di Federimmobiliare e dell’integrazione associativa tra Aspesi e Assoimmobiliare. Il Consiglio Direttivo dell’Associazione, su proposta del Presidente Federico Oriana, ha deliberato l’istituzione della sezione milanese e lombarda denominandola "ASPESI MILANO". "La finalità dell’iniziativa – ha spiegato il Presidente di Aspesi - è quella di costituire il primo nucleo territoriale di quella che nel progetto in corso di realizzazione dovrà essere una nuova associazione veramente nazionale e non ristretta al solo asse Milano-Roma come è adesso con le due associazioni esistenti". Inoltre, la Presidenza nazionale di Aspesi vuole essere liberata dall’attuale pressante attenzione sulle situazioni milanesi e lombarde per potersi dedicare interamente alla realizzazione e sviluppo del nuovo progetto, senza che abbiano a soffrirne la vita associativa interna e le importanti iniziative in corso su Milano.

Su proposta del Presidente Oriana, il Consiglio dell’Associazione ha nominato primo Presidente di Aspesi Milano Paolo Manzoni, 50 anni, laureato in Economia alla Bocconi, Amministratore Unico della Gespi, società milanese di promozione immobiliare, operante nel settore dagli anni ’80, ma erede di una tradizione industriale di famiglia risalente agli anni ‘30.

Vice-presidenti sono stati nominati:
Sebastiano Cavalieri Ducati, Franco Festorazzi, Federico Garaventa, Alberto Moro, Mirko Paletti. I Vice-presidenti, giovani imprenditori del "vivaio" Aspesi, saranno tutti operativi per specifici argomenti di competenza e insieme al Presidente costituiranno il Comitato di Presidenza responsabile delle attività di Aspesi Milano. "Punto su un gioco di squadra molto forte tra noi - ha dichiarato il neo-Presidente Manzoni - viste le molte incombenze delle attività associative e interassociative su Milano che ci attendono. Per questo ho proposto al Presidente Oriana dei nominativi molto giovani, chiedendogli anche la promessa di un forte sostegno da parte delle strutture associative in quanto abbiamo il compito di gestire l’innovazione più radicale della storia di Aspesi".

Chiudi tutto

Lunedì, 18 Febbraio 2008

Nomine nel Gruppo Giovani Aspesi

L'Assemblea dei Gruppo Giovani in data 18 febbraio 2008 ha provveduto alle elezioni per la composizione della sua struttura organizzativa.
Sentita l’esposizione delle linee programmatiche dei candidati, con votazione a scrutinio segreto, l'Assemblea ha eletto Presidente del Gruppo Fedele Gubito.....
Leggi tutto l'articolo

L'Assemblea dei Gruppo Giovani in data 18 febbraio 2008 ha provveduto alle elezioni per la composizione della sua struttura organizzativa.
Sentita l’esposizione delle linee programmatiche dei candidati, con votazione a scrutinio segreto, l'Assemblea ha eletto Presidente del Gruppo Fedele Gubitosi, 35enne professionista milanese, che succede al presidente uscente Sebastiano Cavalieri Ducati il quale non poteva vedere rinnovato il suo incarico per sopraggiunti limiti di eta’ e cui va il ringraziamento dell'Associazione per aver assolto al mandato ricevuto di far nascere il Gruppo e di traghettarlo verso le prime elezioni dei suoi organismi.
Vice Presidente del Gruppo e’ stato nominato Alberto Moro, membro del Comitato Esecutivo Aspesi con incarico per lo sviluppo associativo e i rapporti interni.
Il Comitato Direttivo, sara' formato - oltre che dal Presidente e dal Vice Presidente - dai Consiglieri eletti Valentina Alliata, Francesca Anzani, Marco Ferrari, Stefano Porta e Stefano Sist.
Al neoeletto Presidente (di cui riportiamo qui di seguito un elenco sintetico dei propositi programmatici) ed al Comitato Direttivo i nostri piu’ vivi auguri di buon lavoro.
• Gruppi di lavoro per valutare ed analizzare opportunita’ offerte dalle novita’ normative.
• Individuazione di nuovi mercati in cui investire con creazione di accordi bilaterali che forniscano le infrastrutture necessarie e facilitino l’investimento.
• Eventi culturali per creare occasioni di aggregazione e di condivisione.
• Rubrica mensile di aggiornamento su questioni di carattere fiscale e legale.
• Convenzioni di carattere professionale/culturale/ricreativo a beneficio degli associati

Chiudi tutto